IC FALCONE E BORSELLINO

Ma che musica… “IL VIAGGIO” – Scuola Primaria di Offida

Print Friendly, PDF & Email

 

Splendida performance quella degli alunni della scuola Primaria di Offida, dell’I.C. Falcone e Borsellino, che nella serata di venerdì 7 giugno si sono esibiti presso il palazzetto dello sport.
Lo spettacolo messo in scena ha rappresentato la manifestazione conclusiva del progetto ”Ma che musica”, inserito ormai da diverse annualità nel Piano dell’Offerta Formativa del nostro istituto.
“Per questo spettacolo abbiamo scelto il tema del viaggio, perché siamo tutti viaggiatori nati. Il bisogno di viaggiare è nato e cresciuto insieme all’uomo, da Ulisse che peregrinò nel Mar Mediterraneo, a Marco Polo che esplorò le pianure dell’Asia, a Colombo che si è spinto ben oltre le Colonne d’Ercole pensando di trovare l’Oriente ed è inciampato nell’America e via via con mezzi sempre più veloci. Il viaggio è da sempre una grande metafora: l’esplorazione, lo spingersi sempre un po’ più in là, la fuga, la sete di conoscenza, la necessità.
Ci sono molti modi per viaggiare, a piedi, in sella ad una bicicletta, con gli aerei, con i treni ma anche con la fantasia e le emozioni e tanti posti da visitare. Per viaggiare ci vuole coraggio, stupore, voglia di scoprire e desiderio di imparare e state pur certi che a noi alunni della scuola di Offida tutto questo non manca!” Hanno detto i protagonisti, presentando il variegato gruppo di viaggiatori e invitando gli spettatori a seguirli in questo viaggio immaginario.
Le varie classi si sono alternate nell’esecuzione di dialoghi, di ritmi, di canti corali e coreografie; i piccoli alunni delle classi prime sono partiti col loro pulmino ”Offida in fiore” alla scoperta dei continenti del nostro bellissimo pianeta per incontrare la diversità di popoli, culture, religioni e colori. Tutti in bicicletta i bambini delle classi seconde per provare la fatica della salita e la gioiosa libertà della discesa e per dare così il loro piccolo contributo alla lotta al cambiamento climatico. Un tuffo nella preistoria per i protagonisti delle classi terze, che attraverso il corpo e il ritmo, riprodotto da rudimentali strumenti, hanno rappresentato  l’incontro dell’uomo primitivo con il fuoco, l’elemento che ha cambiato la loro vita per sempre. Un salto in un passato più vicino per i ragazzi delle classi quarte e quinta A, passeggeri dell’antica tramvia di Offida, un mezzo di comunicazione importantissimo per l’epoca, un ricordo ancora vivo e struggente nella memoria delle generazioni passate e il ritorno al presente come viaggiatori sul moderno treno Jazz, con gli alunni della classe quinta A che hanno interpretato entrambi i mezzi di locomozione. E infine gli studenti  delle classi quinte che hanno intrapreso un viaggio nelle varie regioni italiane, alla scoperta di canti e balli tipici della tradizione popolare. Lo spettacolo, che si è concluso con la coreografia corale della canzone ”Roma-Bangkok”, è stato ricco di emozioni, una serata imperdibile e magica giocata tra lo spazio e il tempo, alla ricerca del nostro passato e del nostro presente, alla scoperta delle usanze e tradizioni che ci fanno essere cittadini della nostra splendida cittadina, della nostra bella Italia, ma anche cittadini del mondo. Gli spettatori  si sono lasciati catturare e trasportare e hanno premiato con calorosi applausi l’eccellente esibizione degli alunni e l’accurata organizzazione predisposta dagli insegnanti, che si sono avvalsi della preziosa collaborazione delle famiglie, sempre pronte ad accogliere favorevolmente le iniziative proposte. Doverosi ringraziamenti sono stati indirizzati ai presidenti dell’Offida Volley signori Benigni Paola e Mandile Marco per aver messo a disposizione il palazzetto e al signor Ciotti Bruno per la sua disponibilità, al presidente della Pro Loco di Offida, il signor Pierantozzi Tonino, al presidente della società Energie, signor Marchei Enio e al tecnico della strumentazione Filippoli Mauro, al signor Laudadio Giuseppe per le foto e al signor Marinucci Fabio per le riprese, all’insegnante Lucarelli Angelo per l’allestimento della scenografia, all’insegnante Basso Giovanni che ha realizzato la locandina e gli inviti e all’amministrazione comunale.
Sinceri apprezzamenti sono stati espressi dalle autorità intervenute, il Dirigente Scolastico Marini Daniele e il Sindaco Massa Luigi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Luigi Massa (Sindaco di Offida)

Daniele Marini

(Dirigente dell’ISC “Falcone e Borsellino” – AP)